L’universo in un abitacolo

Vedendo cartacce per terra viene da dire: che maleducazione! Ma c’è qualcosa di più grave secondo me. Di pericoloso.

Ho fatto una camminata dalle parti di Monterado, in parte su stradelli, in parte sulla provinciale Valcesano, quella nei pressi dell’incrocio che porta alla Bruciata. Per terra, tra l’erba ai bordi della strada c’è di tutto, bottiglie di plastica, lattine, pacchetti di sigarette. Gente che getta dal finestrino le cose come se non facesse niente di male.

L’educazione, nel senso di buone maniere, è un problema di regole, che presuppongono una sensibilità rivolta alla dimensione quotidiana dei rapporti umani, che si sta svuotando. Per questo la buona educazione tra persone (salutare, chiedere scusa, chiedere il permesso) viene percepita come una adesione formale a regole esteriori, e non un fattore di qualità delle relazioni umane. La buona educazione è da vecchi!

IMG_20180828_084728

Ma dicevo il problema è anche più profondo. Se stando in macchina butto il brik del succo di frutta fuori, vuol dire che fuori dalla macchina non è più il mio mondo, che finisce appunto nell’abitacolo. Se andando in discoteca getto la bottiglia di birra fuori, vuol dire che il mio mondo è la macchina, il parcheggio, poi la discoteca. Tutt’intorno non vedo altro. Se tornando a casa dal lavoro getto fuori il pacchetto di sigarette vuoto vuol dire che la mia macchina, poi il mio garage, infine la mia casa è il mio mondo. Al diavolo tutto il resto. Perché, esiste altro?

Il resto non mi appartiene, nel migliore dei casi è il nulla, nel peggiore è un problema, un ostacolo per raggiungere i miei obiettivi. La discoteca, il lavoro, la vacanza, questo è importante, poi in mezzo ci sono queste scocciature di colline, montagne, aria, nuvole, fiumi, attese, tempo perso dentro la macchina, annoiandosi tra una sigaretta e una lattina che devono essere fatte sparire in quel mondo di fuori che sta lì per crearci problemi.

Ma come si fa a non vedere l’assurdità! Noi siamo una piccola cellula dentro questa grande vita, di cui noi siamo parte. Siamo parte del tutto, insieme alle stelle e ai fiori. Secondo me è meraviglioso, secondo altri è patetico, evidentemente.

La mancanza di rispetto è verso di noi. La natura ce la sta facendo pagare cara. E ha le sue ragioni.

IMG_20180828_084919

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...