Quanti paesi ci sono dentro un paese?

Un carpentiere incide una data, 1260, e un nome, Fulberto, il suo, su una pietra arenaria, ruvida di secoli, incastonata nella porta delle antiche mura in fondo alla scalinata.

Una quarantina di anni fa, i grandi mangiavano polenta e i piccoli guardavano Goldrake, cartoni animati giapponesi conosciuti a chi è nato negli anni Settanta, alcuni erano in costume rinascimentale, era la festa della scalinata.

Un signore distinto e un po’ schivo di nome Valerio Valeri un centinaio di anni fa scriveva poesie graffianti contro le tasse e i potenti che la gente ricopiava e distribuiva nelle osterie.

Alla fine dell’Ottocento Giuseppe Mancinelli, un intraprendente falegname, scrisse una lettera al capo del governo Crispi per criticare la guerra coloniale, lo arrestarono.

Poi qualche tempo dopo, a Mondolfo si spacciò come appaltatore di gatti per conto del comune di Corinaldo, dove – diceva – scarseggiavano. Quando arrivò la fornitura dei gatti e la burla fu scoperta per poco non finì in rissa.

Per potersi mascherare a Carnevale era necessaria una comunicazione ai carabinieri perché potevano scoppiare risse, c’erano le feste a teatro. E i veglioni. Una sera venne a cantare Beniamino Gigli.

In piazza il terreno nel Medioevo c’erano ampi depositi di grano sotto l’attuale parcheggio.

Qualche settimana fa per le vie di Corinaldo, Lorenzo Franceschini, cantautore di Senigallia, viene a conoscenza della storia di Terragobba e compone una ballata.

Nel vicolo del quattrocento c’è un grande ailanto che sembra ascoltarti quando ci cammini vicino.

Vincenzo Maria Cimarelli, monaco e scrittore del Seicento,  racconta che i primi a ribellarsi all’assedio di Francesco Maria della Rovere furono dei giovani che, come prima cosa, chiesero consigli ad un vecchio saggio.

Quante storie racchiude di un paese?

Quanti paesi ci sono dentro un paese?

Quanti racconti per le vie di Corinaldo?

 

28052017-IMG_758528052017-IMG_754728052017-IMG_759928052017-IMG_761828052017-IMG_760828052017-IMG_763628052017-IMG_767528052017-IMG_767828052017-IMG_7694

Un bel pomeriggio caldo di fine maggio passato insieme, grazie a Claudio Giuliani, Elena Morbidelli, Monia di Cosimo, Federico Piersanti, Anna Olivi, Ettore Montesi, Matteo Principi, Cristina Baruffi, Massimo Gradoni, Lorenzo Franceschini, Gabriele Ciceroni, Silvia Falcionelli, Giovanni Frulla, Arnaldo Discepoli, Giacomo Anibaldi Ranco, Clara Montironi, Italo Pelinga, Giada Lorito, Pamela Paniconi, Alessio Piermattei, Virginia Sorosina, Luciano Galeotti.

Le immagini in questo post sono di Claudio Giuliani.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...