L’arrivo.

Arriviamo ad Altino di Montemonaco e alloggiamo in un piccolo appartamento: una famiglia marchigiana emigrata a Roma ritorna per godersi la pensione, casa grande, una parte abitata, una parte in affitto a turisti.

Nei mobili stratificazioni di stili, un comò da vecchia casa contadina, con sopra una bella specchiera di quelle appoggiate, non appese al muro, di cui puoi regolare l’angolatura, con alla base un cassettino portaoggetti; un armadio essenziale, questo in stile moderno, fatto dopo il boom economico da uno dei tanti mobilifici marchigiani adesso forse chiuso.

Passeggiata mattutina, un sentiero sassoso, bandiera italiana logora sopra un ricovero per somari: un cartello ci informa che è possibile fare una passeggiata sul somaro stesso, che si sta guardando intorno con aria indifferente.

Il Monte Vettore ci sovrasta, sommità circondata alla base dal fitto bosco, che improvvisamente cede il passo ad una peluria verde, un grande elmo di roccia, come se fosse il copricapo di un antico re piceno.

Passeggiata in sentieri tranquilli, poco scoscesi, una processione di formiche ogni tanto segna di nero lo stradello bianco.

“Questa è una felce, c’era già al tempo dei dinosauri” dice Elena, la mia compagna di viaggio “e questo è un acero di montagna”. E’ evidente che ha avuto una brava maestra alle elementari. Chissà se ce ne sono ancora di quelle che insegnano ai bambini a dare un nome alle cose?

Ci avviciniamo ad un ruscello, il suono dell’acqua ci viene incontro e avvolge la mente in una carezza leggera, i neuroni sembrano cambiare giro, si allontanano dal loro solito itinerario fatto di routine, producendo sensazioni di grazia.

Passiamo accanto ad una piccola chiesa, nonostante le modeste dimensioni trasmette una sorta di solennità. Le  pietre di cui è fatta sono di dimensioni diverse, di varie tonalità: color castagno, grigio chiaro, color sabbia. La loro superficie ondulata allude al lavorio dei secoli che ha increspato la superficie mantenendo intatta la sostanza. Tutt’ attorno un cerchio di abeti, sopra il monte Vettore. Sopra ancora il cielo.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...